· 

Risveglio tartarughe

Le nostre tartarughe si stanno svegliando dal letargo, ecco qualche consiglio:

1. controllate il sito in cui sono interrate o il contenitore in cui le avete fatte svernare, notate se ci sono segni di movimento;

2. se la terra è secca inumiditela. Non forzatele ad uscire, ma osservatele (se presentano morsi, occhi infossati, se riescono ad aprirli, se le narici sono pervie e se la bocca non presenta lesioni;

3. la prima necessità quando si svegliano è quella di reidratarsi, sopratutto in questo periodo di siccità, in cui il terreno non è umido - per quelle che hanno fatto il letargo in giardino, o per quelle che hanno fatto il letargo controllato e sono state ricoverate in un luogo troppo secco. 

Quindi, quando escono vanno lavate per osservarle e bagnate quotidianamente con acqua del rubinetto (no sale o altro!) a temperatura ambiente esterno a livello del mento (narici fuori) per 20 minuti circa;

4. una visita post letargo è sempre consigliabile, così come un esame delle feci.