La gastropessi preventiva

Per gastropessi si intende la fissazione dello stomaco alla parete addominale che, se effettuata in età giovanile o comunque programmata, è denominata preventiva ed è eseguita per evitare la pericolosa torsione gastrica.


COS’È LA TORSIONE GASTRICA
La torsione gastrica è una gravissima patologia nella quale lo stomaco prima si dilata e poi ruota intorno al proprio asse. A causa di questa rotazione il cane non può vomitare e neanche far defluire il contenuto nell‘intestino, causando una distensione sempre maggiore dello stomaco che va a comprimere il diaframma rendendo difficoltosa la respirazione. I grossi vasi vengono compressi compromettendo gravemente il circolo; altri vasi, che si ritorcono, danno luogo a ischemie. Anche la milza viene coinvolta e a volte parti di essa vanno incontro a necrosi. Si liberano anche delle sostanze tossiche.
La distensione estrema dello stomaco e le ischemie sono molto dolorose. Se non si interviene molto rapidamente il decesso è inevitabile e la sofferenza elevata.


I SINTOMI
I sintomi che devono far sospettare la torsione sono malessere generale, spesso 1-3 ore dopo il pasto, soprattutto la sera, dolore addominale, tentativi di vomito senza che venga espulso nulla o, al limite, una schiuma bianco giallastra (che è muco e saliva) e gonfiore addominale.
In caso anche solo di dubbio conviene recarsi immediatamente dal proprio veterinario o al pronto soccorso più vicino senza attendere, in questi casi temporeggiare per 1 ora può fare la differenza tra la vita e la morte del cane.
Il veterinario con la visita e una radiografia potrà effettuare una diagnosi.


ASPETTO TECNICO
Esistono diverse tecniche chirurgiche che possono essere utilizzate, tecniche di apposizione sierosa-sierosa, la muscolo-muscolare a un lembo, quella a due lembi, tecniche a tunnel.
La tecnica che utilizzo di preferenza si chiama la retro-costale a un lembo muscolo-muscolare. La scelta di utilizzare questa tecnica risiede nel fatto che è una di quelle che offre le maggiori garanzie di resistenza ovvero minori possibilità di cedimento. Certo la tecnica è più impegnativa di molte altre, ma una mano chirurgica esperta garantisce un ottimo risultato.


PERCHÉ FARE LA GASTROPESSI PREVENTIVA
La gastropessi è eseguita per evitare questa “torsione gastrica” che è una urgenza estrema. Il proprietario, in pochi minuti, deve decidere se far operare il proprio cane sottoponendolo a una chirurgia con prognosi riservata, anche se tutto procede nel migliore dei modi e, inutile negarlo, anche con costi ovviamente elevati, oppure se optare per l’eutanasia.
Operando in modo preventivo, invece, è possibile programmare l’intervento, avendo il tempo di fare tutti gli accertamenti necessari e di effettuare una corretta preparazione del paziente, e, soprattutto, è possibile operare su un paziente giovane e sano. Tutto questo consente di rendere minimi i rischi.


PER CHI È CONSIGLIATA
La gastropessi è consigliabile per tutti i cani, di razza e non, di peso superiore ai 25-30kg.
Parlando di razze, alcune sono più predisposte di altre, per esempio, il pastore tedesco, l’alano, il weimaraner, il bullmastiff, il san bernardo, il setter irlandese, il corso, il maremmano, ma anche il labrador, il golden, lo schnauzer gigante ecc.


COSA FARE PER PREVENIRE LA TORSIONE GASTRICA
L’unico mezzo preventivo realmente efficace per la torsione gastrica è la chirurgia preventiva, ma alcune informazioni possono aiutare a evitare comportamenti scorretti o, comunque, a poter essere tempestivi in caso di necessità, quali:
- suddividere la razione giornaliera di cibo in 2-3 pasti al giorno evitando il pasto unico;
- evitare di far giocare o correre il cane nelle 2-3 ore successive al pasto;
- controllare il cane nelle 1-3 ore dopo il pasto, soprattutto la sera e, comunque, prima di andare a letto.


Dr Luca Re